Charter night - 27/09/2012 - Kiwanis Club FATA MORGANA - CITTA' DI VILLA SAN GIOVANNI

Vai ai contenuti

Menu principale:

Charter night - 27/09/2012

INIZIATIVE

Villa San Giovanni, cresce la grande famiglia kiwaniana
(tratto da "La prima pagina.it" - 29 settembre 2012)




Una nuova prestigiosa realtà associativa in Riva allo Stretto. Solidarietà, volontariato e promozione sociale, gli impegni portati avanti da Kiwanis che incrementa la sua presenza portando a sette il numero dei club della Divisione “Calabria 2” all’interno del Distretto Italia – San Marino. Si tratta del Kiwanis Club “Fata Morgana – Città di Villa San Giovanni” che annovera ben 17 soci, alcuni dei quali già operanti nel mondo del volontariato o dei club Kiwanis e provenienti da comuni diversi: S. Eufemia d’Aspromonte, Scilla, Campo Calabro, Reggio Calabria e Villa San Giovanni.

“Un club dalla connotazione multi-territoriale e molto motivato – spiega al giornale il presidente fondatore Rosario Previtera – nato per incrementare il numero di volontari e consentire l’espansione dei principi kiwaniani in area tirrenica e soprattutto per realizzare services sia locali che di largo respiro con azioni di volontariato concrete rivolte alle face deboli e soprattutto ai bambini, secondo quanto recita il motto del Kiwanis International “Serving the children of the world”. Un nome, quello di Fata Morgana, scelto sia perché evocativo in quanto legato alla storia del territorio, sia in onore delle celebrazioni in atto per i 25 anni dell’ingresso della prima donna nel Kiwanis”.

Presso l’Hotel Plaza a Villa San Giovanni, si è svolta la Cerimonia di consegna della “Charter”, documento istitutivo del club rilasciato dalla sede centrale di Indianapolis, alla presenza di autorità civili e militari, delle più alte cariche distrettuali del Kiwanis italiano (il Governatore del Distretto Florio Marzocchini, l’immediato past governatore Salvatore Costanza, il governatore eletto Carlo Turchetti), dei soci e degli officers dei club Kiwanis (tra cui i due club padrini “Reghion 2007” e “Reggio Calabria”), dei club Kiwanis Junior, degli altri club services e di altre associazioni di volontariato. Tutti insieme hanno celebrato la firma della “Charter” da parte del governatore Marzocchini, la svelatura del banner del Club da parte del Segretario distrettuale Antonio Maniscalco, l’apposizione del collare kiwaniano al presidente fondatore Rosario Previtera da parte del Luogotenente Francesca Pizzi e la consegna degli emblemi e dei certificati di “Charter members” ai soci fondatori: Ottavio Sinicropi (vicepresidente), Pietro Criaco (segretario), Domenico D’Agostino (tesoriere), Maria Rosaria Alampi, Giusy Caminiti, Pietrone Caminiti, Malaga Cavalea, Ilaria Ficara, Marinella Gattuso, Ylenia Giunta, Domenico Iacuzzo, Ninni Messina, Daniela Pizzimenti, Maria Giovanna Salzone, Domenico Sapone, Francesco Spinelli.
Dopo l’articolata relazione programmatica del Presidente fondatore, il valore dell’associazionismo kiwaniano e lo spirito del Kiwanis sono stati i temi nuovamente ripresi con grande entusiasmo dal governatore Marzocchini (giunto dalla Toscana), secondo il quale “occorre un impegno fattivo, costante e concreto sul modello di quello americano, per il quale i soci lavorano in prima persona a favore dei bambini, nelle piazze, nelle strade, nelle scuole per raccogliere fondi o per svolgere volontariato laddove necessita”.

A testimonianza di tale volontà ed orientamento, il nuovo club “Fata Morgana – Città di Villa San Giovanni”, si è attivato durante l’estate appena trascorsa nella raccolta fondi insieme al club Kiwanis Junior di Villa San Giovanni (soprattutto con l’iniziativa “Calici di Stelle” realizzata presso la Casa vinicola Criserà di Catona di Reggio Calabria), per cui durante la serata è stato donato al Governatore un assegno di mille euro, destinato ai terremotati dell’Emilia Romagna nell’ambito del service distrettuale “Pro Emilia Romagna”.
I fondi raccolti hanno inoltre consentito una donazione ad “Action Aid” (l’organizzazione internazionale che opera contro la fame nel mondo) e l’acquisto di una fontana per il “Parco Robinson” recentemente ristrutturato in città.



La raccolta fondi effettuata durante la manifestazione e la cena della “Charter night” invece è stata destinata alla cooperativa sociale Rose Blu (i cui membri del centro diurno hanno realizzato i ricordini artigianali per l’occasione) rappresentata da Francesco Ditto, la cui testimonianza ha emozionato il folto pubblico presente.
Le foto di rito, lo scambio dei gagliardetti e la cena conviviale finale hanno preceduto il classico tocco di campana finale, quale augurio per un proficuo anno sociale ricco di attività benefiche.






La relazione programmatica
del presidente fondatore
Rosario Previtera


"Guardare al futuro"







RASSEGNA STAMPA
della Charter Night




 
Torna ai contenuti | Torna al menu